Search
Generic filters
Search
Generic filters

Cinema expat

Gli Italiani altrove
di Sara Sagrati
  • anteprima 2022

Se c’è una tendenza che il cinema italiano sta dimostrando negli ultimi decenni è quella di travalicare i confini nazionali. Storie sempre più universali, per genere e tematiche, e una sempre più numerosa schiera di talenti richiesti all’estero.

Si pensi ai film italiani sui supereroi o al successo di Luca Guadagnino. Ed è proprio il regista siciliano a guidare gli italiani presenti al Lido con film ‘internazionali’. Il suo Bones and All, in Concorso, è un horror sentimentale on the road tra gli emarginati d’America con Timothée Chiamami col tuo nome Chalamet. Un nuovo primo amore in cui la giovane Maren (Taylor Russell) sente il desiderio di divorare, letteralmente, ciò per cui prova attrazione.
Ben più intimista è Andrea Pallaoro, nato a Trento e con un master in regia al California Institute of Arts, con un nuovo ritratto di donna: dopo Hannah, Coppa Volpi a Charlotte Rampling nel 2017, è in Concorso con il dramma familiare Monica (Trace Lysette). Ambientato nel Midwest americano (così come il film di Guadagnino), racconta di una figlia che dopo vent’anni torna a vivere nella casa dei genitori per accudire la madre malata. Grande attesa poi Fuori Concorso per The Hanging Sun di Francesco Carrozzini, figlio di Franca Sozzani, che fa il suo esordio nel cinema di finzione – dopo numerosi videoclip, spot e l’acclamato documentario sulla madre – con un thriller drammatico girato in Norvegia, tratto da Jo Nesbø. Protagonista è John (Alessandro Borghi), in fuga dopo aver tradito il boss per cui lavorava, che altri non è che suo padre (Peter Mullan). Di tutt’altro respiro è Vera con Vera Gemma, figlia di Giuliano, in Orizzonti, della coppia italo austriaca Tizza Covi e Rainer Frimmel, noti per lo stile unico con cui miscelano finzione e documentario. E per gli italiani che guardano al mondo, ci sono anche gli stranieri che guardano all’Italia.
Alle Giornate degli Autori Abel Ferrara porta il suo ritratto di Padre Pio, con Shia LaBeouf, e il documentarista cinefilo Mark Cousins propone il film-documento Marcia su Roma con Alba Rohrwacher. Una tendenza che ci dimostra la voglia di ampliare la tavolozza dei colori nostrani.

BONES AND ALL

Adattato dal romanzo omonimo di Camille DeAngelis (Fino all’osso, Panini Books), Bones and All è la storia di un primo amore disturbante tra Maren, giovane ...

LEGGI

MONICA

Per la prima volta dopo una lunghissima assenza Monica, donna transessuale, torna nella sua casa natale nel Midwest in Ohio, da cui si era allontanata quando era appena adolesce...

LEGGI

THE HANGING SUN

Ispirato al romanzo Sole di mezzanotte di Jo Nesbø, il thriller noir è ambientato nell’atmosfera rarefatta dell’estate norvegese, tra passato e presente.

J...

LEGGI