venicecityguide

Search
Generic filters
Search
Generic filters

Affari di famiglia

Il figlio di Florian Zeller: dal cinema al teatro
di Andrea Zennaro

Dopo Il Padre Piero Maccarinelli porta a teatro anche Il Figlio di Florian Zeller con Cesare Bocci, Galatea Ranzi, Giulio Pranno, Marta Gastini.

Lo scrittore parigino Florian Zeller, che porta con successo le sue sceneggiature a teatro, con i suoi due lavori Le Père del 2012 e Le Fils del 2018, ha deciso di confrontarsi con il mezzo cinematografico: il film The Father – Nulla è come sembra del 2020, con un gigantesco Anthony Hopkins premiato con l’Oscar, ed il recente The Son, con Hugh Jackman e Laura Dern, visto all’ultima Mostra del Cinema di Venezia, sono due pellicole speculari che girano attorno a personaggi il cui nucleo familiare viene stravolto dall’irrompere al suo interno di una malattia mentale.
Affascinato dall’opera di questo autore, il regista teatrale Piero Maccarinelli, che già aveva affrontato nel 2017 un lavoro di Zeller, Il padre, dirigendo per l’occasione Alessandro Haber e Lucrezia Lante della Rovere, si appresta a portare sui palcoscenici italiani Il figlio, scegliendo come protagonista Cesare Bocci e come comprimari Galatea Ranzi, Giulio Pranno e Marta Gastini.
Il regista, che quest’anno festeggia i quarant’anni di carriera, affronta le problematiche insite nel dover mostrare le sofferenze, le paure e i sensi di colpa di genitori alle prese con un figlio malato di depressione, cercando di restituire allo spettatore tutte le emozioni, le pulsioni e le introspezioni della sceneggiatura. Generazioni diverse messe a confronto e in contrapposizione attraverso scontri e gesti d’amore tra persone in balia di eventi sconvolgenti e inaspettati. Spesso la malattia mentale viene nascosta tra le mura di casa, come qualcosa di cui vergognarsi, e a farsene carico in toto sono i parenti più stretti, lasciati soli e allo sbando da servizi sanitari e sociali inefficienti, se non inesistenti. Il figlio, in scena a fine gennaio al Teatro Goldoni, è un’occasione per assistere alla rappresentazione di un’opera adulta, carica di significati profondi che toccherà l’intimo dello spettatore.

Dal 19 Gennaio 2023
Al 22 Gennaio 2023