venicecityguide

Search
Generic filters
Search
Generic filters

Platea liquida

Venezia ha il suo drive-in
di Redazione VeNews

All’Arsenale di Venezia un’esperienza unica al mondo, con il grande cinema a pelo d’acqua.

All’Arsenale di Venezia ritorna Barch-in, il cinema drive-in in barca nato nel 2020 dall’intuizione di alcuni giovani nel periodo di emergenza sanitaria. Dal 27 al 30 luglio sul grande schermo all’aperto è in calendario un programma di proiezioni che avrà come protagonista la tematica dell’ecologia marina, a Venezia non solo emergenza ambientale ma necessità sociale e civile. Ideato dagli architetti Nicola Scopelliti, Caterina Groli e Silvia Rasia, Barch-in ha saputo trasformarsi in realtà grazie allo sforzo comune di un team affiatato, determinato a regalare alla città il proprio drive-in, unico al mondo, in un periodo come quello pandemico in cui la fruizione cinematografica veniva totalmente stravolta nei tempi e nei modi.

Incontro fondamentale è stato poi quello con FEMS du Cinéma, associazione culturale nata a Venezia nel 2015 da un gruppo di ragazze appassionate di cinema che qualche anno prima si erano ritrovate, per caso e per fortuna, nella città lagunare e si erano accorte di condividere la passione per la Settima arte e la decisione a farne il proprio mestiere. Oggi FEMS è un’affermata realtà del territorio che collabora con diverse associazioni e gruppi locali ed è attiva nell’organizzazione e promozione di eventi legati al cinema a Venezia e dintorni e nell’informazione cinematografica sul web. L’edizione 2022 di Barch-in è la prosecuzione di un percorso: pensare al 2020 fa venire i brividi, guardare uno schermo pensando al futuro è la soluzione migliore.