Navin Rawanchaikul 'descrive il mondo' per Swatch Faces alla Biennale Arte 2022
di Marisa Santin

Dopo Navinland, il progetto del 2011 per il Padiglione nazionale thailandese, Navin Rawanchaikul torna alla Biennale Arte con The Description of the World, raccontando una storia che unisce Marco Polo alla Venezia contemporanea.

1 / 212

MAGAZINE

Creatore di inquietanti e intricati disegni astratti, Tatsuo Ikeda è stato uno dei pionieri della scena d’avanguardia nella ...

L’imponente dipinto dell’artista iperrealista Chrispapita – 7 metri di lunghezza per quasi 3 di altezza – domina lo spa...

Abituata con i suoi interventi, ampi e spettacolari, a indagare le potenzialità della pittura ben oltre i limiti di una cornic...

Genesis nasce dalla ricerca di Lee Maelee (Repubblica di Corea, 1963) attorno ai temi più profondi che riguardano l’essere u...