Passaggio in libreria

Un Bookstore per la Casa di The Human Safety Net
di Mariachiara Marzari

The Human Safety Net, come da premesse fondative, muove un nuovo passo nel cuore di Venezia, nella Piazza più bella del mondo che troppo spesso è lasciata solo in mano ai turisti, aprendo un Bookstore.

Un vero e proprio landmark, un segno che si trasforma in un momento straordinario di condivisione e di riappropriazione non della sola Piazza ma della città stessa. L’attività di THSN, da poco più di un anno e mezzo, al terzo piano delle Procuratie Vecchie in Piazza San Marco, si è connotata costantemente per una progressiva apertura alla città grazie a uno spazio – bellissimo il restauro architettonico – immersivo, multimediale, multiculturale e multifunzione, costruito per l’incontro e lo scambio di esperienze, dove la parte espositiva A World of Potential è impostata come un percorso di “iniziazione” e conoscenza personale che si interseca e si fonde nell’interazione collettiva, coinvolgendo le persone in modo diretto e restituendo un valore effettivo alla visita. Alla base di tutto ciò c’è l’attività di The Human Safety Net, movimento di persone che aiutano persone impegnato a liberare il potenziale di coloro che vivono in condizioni di vulnerabilità, un aiuto concreto per bambini, famiglie e persone in tantissime zone, compresa l’Italia, a livello internazionale.

Inaugurazione del Bookstore di Piazza San Marco, Emma Ursich e Giovanni Pelizzato

La nuova apertura del Bookstore in Piazza San Marco, al numero 110, proprio accanto al Caffè Quadri, ingresso stesso delle Procuratie, segna così un nuovo passo nel cammino di coinvolgimento e sensibilizzazione che The Human Safety Net ha come priorità costitutiva sia nei confronti di Venezia che del mondo. Grazie alla collaborazione con un altro attore importante della città, la libreria LaToletta (che ha appena compiuto 90 anni di attività) e l’attenta e sensibile azione di Giovanni Pellizzato, si è potuto aprire un punto speciale dove i libri assumono un ulteriore forza e significato. Un design curato dallo studio Migliore+Servetto accoglie l’offerta editoriale in linea con i fondamentali di The Human Safety Net: approfondimenti dedicati ai temi dell’inclusione sociale, prima infanzia, imprenditoria sociale e sostenibilità, conoscenza di sé stessi e sviluppo del potenziale, temi in dialogo con l’esposizione interattiva A World of Potential. Tematiche che si riflettono nella Biblioteca a scaffale aperto di THSN, al terzo piano, dove sono liberamente consultabili centinaia di testi in cinque lingue diverse, dedicati a grandi e ai più piccoli, che rappresentano una importante e attuale selezione per scoprire, conoscere, ispirarsi rispetto ai grandi temi di attualità, curati da Biblioteche Senza Frontiere. Il Bookstore propone anche una selezione di oggetti di design e d’artigianato realizzati da cooperative sociali e dalle start-up di rifugiati sostenute da THSN.
L’idea è di continuare a costruire e recuperare un patrimonio di idee, culture, differenze da condividere, una rete che possa avere rilievo per il mondo e generare un impatto positivo per la comunità. Uno spazio condiviso dove incontrarsi e alimentare la riflessione sull’impatto sociale, in una città che ambisce a diventare la “Capitale mondiale della sostenibilità”. La libreria sarà aperta tutti i giorni dalle 10 alle 19. All’interno, sarà possibile acquistare anche i biglietti d’ingresso all’esposizione A World of Potential.

RELATED ARTICLES

Generali torna in Piazza San Marco e riporta le Procuratie Vecchie a nuova vita